Le tinte permanenti possono irritare il cuoio capelluto
VERO. I componenti chimici contenuti nelle tinte permanenti costituiscono un rischio sul fronte della tollerabilità. Nei soggetti predisposti possono quindi provocare irritazione del cuoio capelluto
I pazienti affetti dal morbo di Parkinson sono soggetti alla comparsa di Dermatite Seborroica
VERO. Nonostante la correlazione non sia chiara, spesso i pazienti affetti dal morbo di Parkinson sviluppano anche la Dermatite Seborroica
ALUSEB® Shampoo non è indicato nei casi di forfora secca
FALSO. ALUSEB® Shampoo è indicato per trattare efficacemente sia la forfora grassa sia la forfora secca
L’immunodepressione favorisce la comparsa della Dermatite Seborroica
VERO. Negli individui il cui sistema immunitario non funziona in modo coretto, in particolar modo nelle persone affette da HIV, è possibile che si sviluppino con più facilità alterazioni cutanee capaci di provocare l'insorgenza della Dermatite Seborroica
La Dermatite Seborroica non si manifesta sugli anziani
FALSO. Malgrado la fascia d'età più colpita dalla malattia sia quella compresa tra i 20 e i 40 anni, la Dermatite Seborroica può comunque manifestarsi anche sulle persone anziane
ALUSEB® crema non può essere usato sui neonati
FALSO. ALUSEB® crema può essere applicata anche nei primi mesi di vita
Le intolleranze alimentari possono peggiorare la Dermatite Seborroica
VERO. Le intolleranze alimentari, come per esempio quella al lattosio, rappresentano uno dei vari fattori che contribuiscono ad aggravare la malattia
Il prurito è legato esclusivamente a problemi cutanei
FALSO. Il prurito non sempre è il sintomo di un problema della pelle ma può essere anche segnale di altri disturbi, per esempio a carico del fegato
In presenza di Dermatite Seborroica il viso non va lavato tutti i giorni
FALSO. Il viso affetto da Dermatite Seborroica va lavato due volte al giorno, mattina e sera, usando detergenti delicati
La biotina è una sostanza utile per la salute del cuoio capelluto
VERO. La biotina contribuisce a regolare il metabolismo dei grassi, garantendo un'azione seboregolatrice